I rapidi e profondi mutamenti nel panorama economico e sociale, legati principalmente a cambiamenti socio-demografici, globalizzazione dei mercati e innovazioni tecnologiche, hanno portato a una ridefinizione del mondo del lavoro e dei processi produttivi. Tali cambiamenti, oltre a offrire grandi opportunità di sviluppo e accrescimento della competitività delle aziende, hanno avuto un impatto sulle caratteristiche della forza lavoro e modificato la natura del lavoro stesso, incluse le modalità con le quali il lavoro è organizzato e gestito, nonché l’emergere di nuove sfide anche in tema di salute e sicurezza sul lavoro (SSL) che richiedono interventi mirati. In tale ottica è stata definita la proposta di un Master interfacoltà di II livello, di durata biennale, in Gestione integrata di salute e sicurezza nell’evoluzione del mondo del lavoro promosso dalla Sapienza Università di Roma coinvolgendo trasversalmente le facoltà di Medicina e Odontoiatria, di Farmacia e Medicina, di Ingegneria Civile e Industriale, di Giurisprudenza e i dipartimenti di ricerca e le strutture centrali e tecniche dell’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (INAIL). La nostra proposta formativa presenta caratteristiche innovative sia per le tematiche oggetto di trattazione che per la sua strutturazione mirata ad un approccio applicativo e professionalizzante, ottenuto attraverso l’integrazione di due offerte formative didattiche, il Master, corso di terzo ciclo, di perfezionamento scientifico e di alta formazione permanente e ricorrente, con i Corsi di Alta Formazione (CAF), corsi post-laurea di perfezionamento o approfondimento specialistico.

A chi è rivolto

Il Master, per il suo carattere interdisciplinare, è rivolto, a coloro che sono in possesso di un titolo universitario appartenente a tutte le classi di laurea magistrali e specialistiche senza vincolo di Facoltà di provenienza interessati all’acquisizione di conoscenze e competenze da spendere nell’ambito della gestione dei rischi in maniera integrata e innovativa, attraverso un approccio multidisciplinare (giuridico, ingegneristico, medico-sanitario) da applicare sin dalla fase di progettazione dei processi produttivi e lavorativi. Il percorso specialistico vede coinvolti enti partner d’eccellenza quali Aeroporti di Roma, Automobile Club d’Italia – Fondazione Filippo Caracciolo, Banca d’Italia, Confindustria, ENEL, ENI, Federchimica, Fiat Chrysler Automobiles (FCA), Fondazione IBM Italia, Fondazione Rubes Triva, Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, Ente Italiano di Normazione (UNI) che contribuiranno attivamente alla didattica offrendo ai partecipanti anche possibilità di stage formativi legati alle tematiche di health and safety con un approccio multidisciplinare integrato.

DA DOVE INIZIARE

Bando Unico

Opuscolo  

Flyer

I nostri partner