CAF Rischi e opportunità connessi alle nanotecnologie e tecnologie abilitanti

By 23 Nov 2018News ed eventi

Il Corso di Alta Formazione, che prevede 32 ore di didattica frontale, 12 ore di laboratorio e 5 crediti formativi  universitari, è inserito nell’offerta del secondo modulo del master biennale di II livello sulla gestione integrata di salute e sicurezza, promosso da Inail e Sapienza Università di Roma.

E’ possibile iscriversi entro il  28 gennaio 2019 al Corso di Alta Formazione (CAF) Rischi ed opportunità connessi all’uso delle nanotecnologie e delle tecnologie abilitanti” che punta a fornire agli studenti conoscenze e strumenti utili per l’analisi del rischio da esposizione a nanomateriali in ambiente di lavoro, approfondendo le opportunità offerte dalle applicazioni delle nanotecnologie anche in ambito di prevenzione e gestione del rischio stesso.

Il corso, che partirà il 9 febbraio 2019, proposto dal Dipartimento di Ingegneria Astronautica, Elettrica ed Energetica, è suddiviso in 32 ore di lezione frontale e 12 ore da passare in laboratorio, durante le quali saranno approfonditi opportunità e benefici innovativi legati alle applicazioni delle nanotecnologie per la salute e per l’ambiente. Il corso intende fornire la conoscenza dei principali strumenti e delle metodologie di analisi del rischio potenziale da esposizione a nanomateriali ingegnerizzati nei luoghi di lavoro.

A CHI E’ RIVOLTO? 

Il Corso è rivolto a laureati di I livello, laureati Specialistici o Magistrali ovvero laureati di ordinamento precedenti al D.M 509/99; in possesso dei titoli appartenenti alle classi di laurea di primo e secondo livello nell’ambito dei Settori Scientifici Disciplinari (SSD): MED/42; MED/43; MED/44; ING-IND/17; ING-IND/28; ING-IND/29; ING-IND/31; ING-IND/33; M-PSI/06; IUS/07; IUS/17.  La frequenza alle attività didattiche del corso è obbligatoria per un minimo del 75% del monte ore complessivo delle lezioni. Le attività didattiche del CAF si svolgeranno a Roma presso le sedi messe a disposizione dalla Facoltà/Dipartimento proponente e dall’INAIL (ai sensi dell’Accordo Quadro), di cui verrà data notizia in tempo utile agli studenti. 

QUALI SONO GLI OBIETTIVI FORMATIVI?

Fornire basi conoscitive e strumenti utili per l’analisi del rischio da esposizione a nanomateriali in ambiente di lavoro e sulle opportunità offerte dalle applicazioni delle nanotecnologie anche in ambito di prevenzione e gestione del rischio stesso.  Tra gli argomenti principali, i discenti si occuperanno delle principali applicazioni delle nanotecnologie nei processi industriali e loro prospettive di sviluppo anche nell’ambito delle tecnologie abilitanti, delle opportunità e benefici delle nanotecnologie per la salute e l’ambiente,  delle metodologie per la caratterizzazione dei nanomateriali ingegnerizzati, descrizione dei potenziali effetti sulla salute dell’esposizione a nanoparticelle e relative metodologie di studio,  delle principali tecniche di misura e monitoraggio dell’esposizione nei luoghi di lavoro in base allo stato dell’arte ed agli standard internazionali attualmente disponibili, della gestione integrata del rischio con riferimento al quadro normativo ed alle linee guida in ambito occupazionale. 

Per il bando e le modalità di iscrizione è necessario collegarsi alla pagina dei Corsi di Alta Formazione del sito di Ateneo.

Identificativo CAF : 30167
Anno accademico : 2018/2019
Importo : Euro 500,00
CFU : 5

About redazione